24option: perché scegliere questa piattaforma di trading?

24option recensione: quali sono le principali caratteristiche di questo prodotto?

Quali sono le caratteristiche del broker 24option? È un broker di opzioni binarie operativo dal 2010 che fornisce una piattaforma di trading basata esclusivamente sul Web, e ciò significa che il trader ha modo di sfruttare la propria piattaforma da qualunque luogo, senza vincoli. Sarà sufficiente disporre di un accesso a Internet e un computer, con cui accedere al portale 24option.

Un limite della piattaforma è costituito dal fatto che i grafici non sono subito visibili, dovrete prima individuare la risorsa desiderata e quindi aprire il grafico. Una soluzione un po’ macchinosa per i trader più attivi.

I neofiti troveranno invece utile il manuale di supporto. Disponibile anche un simulatore che consente di sperimentare le caratteristiche del trading di opzioni binarie. Ma passiamo alle operazioni che si possono compiere.

Il primo passaggio è costituito dalla selezione della risorsa prioritaria, la definizione della tipologia di opzione (“High/Low”, “One Touch”, “Boundary” o “60 secondi”), la direzione che assumeranno i prezzi e quindi l’individuazione della somma che si vuole investire.

I pagamenti presentati da 24option cambiano in rapporto alla tipologia di transazione compiuta. Si va dal 70% all’89% del valore iniziale. Stabilire il ricavo è abbastanza semplice, la piattaforma di trading indicherà da subito il potenziale profitto. Non vi è tuttavia alcuna percentuale di rimborso nel caso di opzioni binarie in chiusura “out of the money”.

24option deposito

Il deposito può essere compiuto con queste modalità: Visa, MasterCard, Dinners Club, Maestro International, JCB, Carte Bleue, Dankort, CartaSi, Laser, Discover, Liberty Reserve, MoneyBookers, Money Gram, Bonifico Bancario. I depositi possono essere compiuti con le seguenti valute: USD, EUR,GBP, YEN. Per quanto attiene invece al deposito minimo abbiamo una soglia di 250 dollari, mentre quello massimo mensile è di 40mila dollari.

Se il deposito si verifica con bonifico bancario, possono occorrere anche cinque giorni lavorativi perché si produca l’accredito sul conto di trading. Per ogni transazione l’importo massimo è di 10mila dollari, mentre quello minimo è di 24 dollari.

Nel complesso il servizio clienti appare piuttosto buono, disponibile in ben nove lingue, tra cui l’italiano: inglese, francese, italiano, giapponese, spagnolo, portoghese, arabo, turco e russo. Qualora l’utente ne senta il bisogno, può sfruttare l’email dedicata, la live chat e un numero telefonico (italiano) e fax.

La riscossione dei ricavi si realizza con accredito su carta di credito o attraverso bonifico bancario. La prima riscossione può risultare leggermente più lunga del previsto, dati i sistemi di verifica dei dati. Dopo che è stata appurata l’identità della transazione, il denaro è accreditato, di solito, nell’arco di qualche giorno.

È previsto un prelievo gratuito al mese. Sugli altri prelievi è applicata invece una tassa.

Altre guide e consigli sul trading binario

Perché i broker chiedono i documenti e quali servono Broker e documenti: una richiesta obbligatoria Perché i broker chiedono i documenti e quali vanno presentati? Una delle accuse che i detrattori delle opzioni binarie, e più in generale del trading online, avanzano riguarda la presunta disonestà dei broker. Nelle narrazioni più pessimiste i broker sono visti come delle società ambigue, il cui scopo...
Perché i broker hanno sede a Cipro? Cipro, il purgatorio fiscale dei broker I trader che si apprestano a scegliere il broker con cui investire, si trovano di fronte alla necessità di analizzarne la struttura, l’offerta, le credenziali. A pochi sfugge un particolare: la maggior parte è insediata a Cipro, un paese che certo non brilla per la sua situazione economica. Un paese che però...
Avatrade: broker dinamico adatto a neofiti ed esperti Cosa offre ava trade: tutti i servizi Fondata nel 2006 Avatrade offre ai suoi iscritti una vasta gamma di servizi. Ideale sia per i trader esperti che per i neofiti Avatrade mette a disposizione strumenti professionali, in grado di soddisfare le esigenze dei professionisti, ma anche ottimi corsi per imparare ad operare nel trading online. Il broker...
Broker con deposito basso: la questione del deposito minimo Deposito minimo: cos’è Conviene scegliere un broker con deposito basso? Il deposito minimo è la cifra che il trader deve versare per poter creare un account presso un broker e iniziare a tradare. E’ il capitale di riserva, dal quale l’investitore attinge per ordinare i suoi trade. E’ uno dei tanti criteri che vengono utilizzati per scegliere un br...
PLUS500 Plus500 è uno dei broker italiani più usati. Permette di fare trading con i CFD , ossia i contratti per differenza su una vasta gamma di asset quali: azioni indici materie prime forex bitcoin E' una delle piattaforme più usate poiché ha gli spread più convenienti del mercato. E' autorizzato e regolamentato dalla Financial Con...
I broker binari sono market maker: cosa vuol dire? Market maker o Ecn? Delle due l’una I broker delle opzioni binarie afferiscono tutti alla categoria dei market maker. È un termine all’apparenza ambiguo ma che rivela la natura dell’intermediazione. I broker binari sono market maker, questa è una verità. Ma cosa vuol dire esattamente? Quali sono le conseguenze per i trader? Anche perché le dinamic...