Broker con deposito basso: la questione del deposito minimo

Deposito minimo: cos’è

Conviene scegliere un broker con deposito basso? Il deposito minimo è la cifra che il trader deve versare per poter creare un account presso un broker e iniziare a tradare. E’ il capitale di riserva, dal quale l’investitore attinge per ordinare i suoi trade. E’ uno dei tanti criteri che vengono utilizzati per scegliere un broker, dal momento che l’offerta è spesso diversificata.

Il buon senso suggerirebbe di scegliere solo broker con deposito basso, ma la questione è più complicata di così. In gioco ci sono tanti altri fatti che, per un motivo o per un altro, riducono la centralità del deposito minimo o almeno la contestualizzano.

Si può iniziare col dire che, nonostante una certa variabilità, l’ordine di grandezza è uguale per tutti. Si parla infatti di qualche centinaio di euro. La media del deposito minimo si aggira infatti sui 250 euro. Per esempio, è quanto richiede il famoso broker 24Option. Alcuni però impongono uno sforzo di gran lunga minore, come TopOption e Banc de Swiss, che consentono l’accesso al trading al costo di 100 euro.

Esistono intermediari che offrono delle condizioni molto più favorevoli, con depositi minimi a poche decine di euro o addirittura inferiori. Si tratta, però, di broker spesso non autorizzati, non in possesso di regolare licenza. A questo punto la domanda sorge spontanea: vale la pena rischiare? La risposa è anch’essa naturale: assolutamente no. Anche perché una volta “entrati” questa promozione smette di avere un qualsivoglia effetto, dunque lascia il tempo che trova.

Broker deposito minimo: istruzioni per l’uso

La verità è che i broker con deposito basso non sono obbligatoriamente dei buoni broker. Non basta “difendersi bene” da questo punto di vista per offrire un servizio che sia efficiente o anche solo all’altezza della situazione. Una dimostrazione è fornita proprio dal confronto tra TopOption e Banc de Swiss.

Hanno un deposito minimo identico, quindi in teoria dovrebbero equivalersi in quanto a convenienza. E invece evidenziano numerose differenze, tra cui alcune che riguardano il trade minimo. Il primo propone 10 euro, il secondo 5 euro.

Broker con deposito basso: offerta e assistenza

Si può affermare, quindi, che la scelta di un broker può e deve prescindere dall’elemento numerico. E’ una questione di fattori che, messi in relazione tra di loro, restituiscono la cifra della qualità espressa da un broker. A tal proposto, vanno guardate soprattutto due voci.

Per primo luogo, l’offerta. Quanto è ampia? Quante tipologia di opzioni binarie comprende? Quanti asset? Sono queste le domande da porsi.

Anche la qualità dell’assistenza gioca un ruolo determinante. Il mercato è un luogo pericoloso, e quindi è necessario tutto l’aiuto possibile, anche perché spesso le piattaforme vanno incontro a malfunzionamenti.

Altre guide e consigli sul trading binario

Come guadagnano i broker di opzioni binarie? Come guadagnano i broker delle opzioni binarie Gestire una piattaforma di trading su opzioni binarie ha dei costi piuttosto elevati, basti pensare alle spese legate al pagamento dei dipendenti e ai costi relativi la manutenzione della piattaforma stessa. Trattandosi di imprese commerciali è sottinteso inoltre che queste debbano anche ottenere dei g...
I migliori broker opzioni binarie: la lista di Mercati24 Broker opzioni binarie: i migliori Una delle scelte più importanti che è chiamato a compiere il trader riguarda i broker. Senza un buon intermediario, è impossibile tradare con efficacia. E’ una questione di prestazioni, ovviamente, ma anche e soprattutto di costi: c’è chi non rema dalla parte del trader e tende a privarlo di parte del profitto. ...
Sono sicuri i broker di opzioni binarie? Quale scegliere e perché Broker di opzioni binarie: la questione delle mele marce Una delle accuse rivolte più di frequente al trading binario riguarda l’affidabilità dei broker. Secondo parte dell’immaginario collettivo, i broker sarebbero delle società truffatrici, il cui unico scopo sarebbe lucrare sull’ingenuità dei trader inesperti. La questione è molto più complessa...
www.24option.com quali i servizi offerti Cos’è www.24option.com 24option è uno dei più famosi broker di trading presenti nel web, che consente di operare sui principali asset: indici, azioni forex, materie prime, ecc. La piattaforma, fra le più performanti del mercato, è totalmente in lingua italiana e offre un servizio di assistenza completo. Appena registrato, l’utente viene contattato...
Trading Online News: il Broker Trading Degiro rivoluziona l’Italia Novità in arrivo nel mondo del trading online, infatti tra i broker trading in più rapida crescita nel panorama internazionale emerge l’olandese Degiro. Broker Trading Degiro: che cos'è Fondato nel 2008, il broker trading Degiro inizialmente si rivolgeva solo ai traders istituzionali, tuttavia nel 2013 ha ampliato l’offerta dei propri servizi anc...
24Option Consob: prima di tutto l’affidabilità del broker 24Option Consob: uno dei migliori enti regolatori Le opzioni binarie sono un comune strumento di trading. Certo, il mercato non è esente dal pericolo truffa, ma è sufficiente scegliere il proprio broker con oculatezza. Un buon modo è verificare il possesso di una licenza. E’ una condizione necessaria ma non sufficiente, specie se l’ente regolatore ...