I broker binari sono market maker: cosa vuol dire?

Market maker o Ecn? Delle due l’una

I broker delle opzioni binarie afferiscono tutti alla categoria dei market maker. È un termine all’apparenza ambiguo ma che rivela la natura dell’intermediazione. I broker binari sono market maker, questa è una verità. Ma cosa vuol dire esattamente? Quali sono le conseguenze per i trader? Anche perché le dinamiche sono precise e non fraintendibili, non per forza positive.

Esistono due categorie di broker, a prescindere dal tipo di trading: Ecn e market maker. La prima sigla vuol dire Electronic Communication Network. Il loro ruolo è semplicemente quello di intermediare, di fornire un’interfaccia tra il trader e il mercato.

Quando l’investitore apre una posizione, il broker Ecn cerca una posizione uguale e contraria, in modo che la prima possa essere portata a termine. Il broker market maker, invece, fa molto di più. Crea egli stesso la posizione “di supporto”.

I broker binari sono market maker: commissioni e spread

Vi sono differenze anche dal punto di vista del modello economico. Le due categorie, infatti, guadagnano in modi diversi. I market maker non impongono commissioni. Questo potrebbe essere visto come un qualcosa di positivo, ma si tratta in verità di un elemento “neutro”, che non reca benefici o svantaggio rispetto al modello alternativo.

Anche perché, recuperano attraverso l’applicazione degli spread, calcolati in punti base. Gli ECN, invece, guadagnano attraverso le commissioni. L’apertura di una posizione, in estrema sintesi, costa qualcosa.

Infine, va segnalata una differenza in termini di accessibilità. Non economica, ma di utilizzo. Gli ECN sono molto più difficili da gestire, proprio a causa del modello di intermediazione, che è piuttosto scarno. I market maker sono creati intenzionalmente allo scopo di consentire alle persone comuni di accedere al trading.

Broker market maker: un ruolo scomodo

Questa spiegazione rappresenta la base per capire perché i broker binari sono market maker. Semplicemente, non potrebbero strutturalmente fungere da ECN. Nel trading binario, infatti, non esiste la necessità di trovare una posizione contraria. Non c’è infatti lo scambio di titoli, bensì si apre una posizione che punta alla verifica di un dato evento. Insomma, è come giocare contro il banco.

Qui si giunge alla “triste verità”. I market maker, e quindi i broker delle opzioni binarie, remano per definizione contro il cliente. Guadagnano solo se perde. Gli ECN, “lucrando” sulle commissioni, non sono vincolati a questo tipo di orientamento.

Questo, ovviamente, non impedisce ai broker di comportarsi in modo onesto, non ambiguo. Semplicemente, come capita sempre e in tutte le attività economiche, vi è una incompatibilità di interessi, pur in un contesto di collaborazione (forzata).

Altre guide e consigli sul trading binario

Perché i broker hanno sede a Cipro? Cipro, il purgatorio fiscale dei broker I trader che si apprestano a scegliere il broker con cui investire, si trovano di fronte alla necessità di analizzarne la struttura, l’offerta, le credenziali. A pochi sfugge un particolare: la maggior parte è insediata a Cipro, un paese che certo non brilla per la sua situazione economica. Un paese che però...
Conto Demo Opzioni Binarie con il broker BDSwiss BdSwiss è una nota piattaforma di trading online, fondata nel 2012. Il broker dà la possibilità di investire sia con le opzioni binarie sia con il forex trading. BDSWISS è un broker sicuro, affidabile e regolamentato da CySEC, l’organo di vigilanza e sicurezza con sede a Cipro, che regola le piattaforme di trading online. Grazie alla licenza si ...
Come funzionano le piattaforme dei broker: guida Come funzionano le piattaforme delle opzioni binarie: le differenze con il Forex Nel trading online un ruolo di primo piano è giocato dalle piattaforme. Dopotutto, sono proprio questi software a fornire l’interfaccia che collega il trader al mercato. Le opzioni binarie, però, si distinguono per qualche caratteristica particolare. Come funzionano l...
Broker con investimento da un euro: convengono veramente? Broker opzioni binarie: la questione del trade minimo Broker con investimento da un euro: cosa sono e come funzionano. Sono molti i criteri che vengono utilizzati per scegliere i broker delle opzioni binarie. Tra questi spicca il trade minimo, che è l’investimento più basso sufficiente ad aprire una posizione. Da questo punto di vista, come molti ...
24Option Demo: perché è utile? Come registrarsi? Conto Demo: l’importanza dal punto di vista della formazione La formazione è un elemento cruciale per fare del trading vincente, un precetto valido a prescindere dalla tipologia di trading considerata (forex, azioni, materie prime e così via). Solo attraverso lo studio e il continuo aggiornamento infatti è possibile fare pratica con nuovi strumenti...
Come ottenere condizioni migliori dai broker del trading binario Ottenere migliori condizioni: gli elementi da considerare L’offerta di broker, almeno per quanto riguarda il trading binario, è assai variegata. La questione ruota soprattutto intorno ai costi e agli elementi di natura economica. C’è chi offre un bonus, chi invece punta su una soglia inferiore del deposito iniziale. Ciò che pochi sanno è che la co...