Perché i broker chiedono i documenti e quali servono

Broker e documenti: una richiesta obbligatoria

Perché i broker chiedono i documenti e quali vanno presentati? Una delle accuse che i detrattori delle opzioni binarie, e più in generale del trading online, avanzano riguarda la presunta disonestà dei broker. Nelle narrazioni più pessimiste i broker sono visti come delle società ambigue, il cui scopo è appropriarsi del capitale altrui. È vero, le mele marce esistono ma possono essere facilmente evitate.

Di contro, i broker seri, gli unici che meritano di operare, sono soggetti a misure di sicurezza imponenti. In alcuni casi tali misure causano dei fastidi ai trader, ma è inevitabile: a stabilirle sono le normative e pertanto vanno rispettate.

Perché i broker chiedono i documenti: cos’è richiesto

Tra i fastidi spicca la spedizione della documentazione e, nello specifico, della carta d’identità. Per chi non possiede uno scanner può essere fastidioso dover provvedere a digitalizzare il proprio documento e spedirlo a chi di dovere. Eppure non è una richiesta da sottovalutare. In primo luogo, perché è obbligatoria. Secondariamente, perché non rispettare tale obbligo reca svantaggia quasi esclusivamente a carico del trader.

Gli enti regolatori, infatti, si pongono come scopo principale proprio quello di vigilare sulla correttezza dei broker e consentire ai trader di operare in tutta sicurezza. In questo caso, la prevenzione dalla truffe gioca un ruolo importante. Il primo passo, appunto, è esattamente il riconoscimento dell’identità e la rimozione dell’anonimato.

Da qui la necessità di procedere con la spedizione della documentazione circa la propria persona. Si tratta, dunque, di una misura a protezione degli utenti, per quanto fastidiosa possa essere giudicata.

Broker opzioni binarie: quando spedire i documenti

Perché i broker chiedono i documenti: l’operatività. Questi sono i motivi generici, o se vogliamo, astratti per i quali è necessario procedere con la regolare spedizione della documentazione. Esistono, tuttavia, anche motivazioni più pratiche, che riguardano da vicino il trader e la conduzione delle operazioni.

La verità è che se un trader non ha svolto i suoi oneri amministrativi, prelevare il denaro diventa molto difficile. Le necessità di sicurezza si trasformano in un ostacolo propedeutico alla riscossione dei profitti.

Per questa ragione, è bene procedere con l’inoltro entro il primo prelievo. Per stare tranquilli, e non dover affrontare spiacevoli ritardi – e le conseguenti frustrazioni – è bene svolgere questo obbligo qualche mese prima. Anche perché i broker si riservono del tempo prima di archiviare la documentazione.

È possibile infatti iniziare a tradare da subito. Per depositare e iniziare a investire non è necessario inviare alcuna documentazione. Se la si ritarda, tuttavia, ci si ritrova nella spiacevole situazione di aver messo da parte un guadagno, magari sostanzioso, ma di non poter ritirare i propri soldi.

Altre guide e consigli sul trading binario

Broker con opzioni 60 secondi Broker con opzioni a 60 secondi: il trading veloce Uno dei motivi del successo del trading binario è costituito dalla sua varietà. Il meccanismo è semplice, simile a quello del gioco d’azzardo, ma ciononostante i broker offrono modalità diverse e interessanti di investimento. Un approccio particolare ha a che fare con il concetto di trading veloce...
24Option Consob: prima di tutto l’affidabilità del broker 24Option Consob: uno dei migliori enti regolatori Le opzioni binarie sono un comune strumento di trading. Certo, il mercato non è esente dal pericolo truffa, ma è sufficiente scegliere il proprio broker con oculatezza. Un buon modo è verificare il possesso di una licenza. E’ una condizione necessaria ma non sufficiente, specie se l’ente regolatore ...
Come scegliere un broker di opzioni binarie: la guida Broker opzioni binarie: un metodo infallibile Come scegliere un broker? Il primo passo per intraprendere una carriera da trader nelle opzioni binarie è scegliere un broker. Non è un passaggio privo di rischi, anzi. L’offerta è davvero elevata, e tra i tanti buoni elementi si nascondono società poco trasparenti, il cui obiettivo è ingannare i propr...
Conto Demo Opzioni Binarie con il broker BDSwiss BdSwiss è una nota piattaforma di trading online, fondata nel 2012. Il broker dà la possibilità di investire sia con le opzioni binarie sia con il forex trading. BDSWISS è un broker sicuro, affidabile e regolamentato da CySEC, l’organo di vigilanza e sicurezza con sede a Cipro, che regola le piattaforme di trading online. Grazie alla licenza si ...
Broker con deposito basso: la questione del deposito minimo Deposito minimo: cos’è Conviene scegliere un broker con deposito basso? Il deposito minimo è la cifra che il trader deve versare per poter creare un account presso un broker e iniziare a tradare. E’ il capitale di riserva, dal quale l’investitore attinge per ordinare i suoi trade. E’ uno dei tanti criteri che vengono utilizzati per scegliere un br...
Perché i broker hanno sede a Cipro? Cipro, il purgatorio fiscale dei broker I trader che si apprestano a scegliere il broker con cui investire, si trovano di fronte alla necessità di analizzarne la struttura, l’offerta, le credenziali. A pochi sfugge un particolare: la maggior parte è insediata a Cipro, un paese che certo non brilla per la sua situazione economica. Un paese che però...