Sono sicuri i broker di opzioni binarie? Quale scegliere e perché

Broker di opzioni binarie: la questione delle mele marce

Una delle accuse rivolte più di frequente al trading binario riguarda l’affidabilità dei broker. Secondo parte dell’immaginario collettivo, i broker sarebbero delle società truffatrici, il cui unico scopo sarebbe lucrare sull’ingenuità dei trader inesperti. La questione è molto più complessa di così. E’ vero che esistono alcune mele marce, ma la maggior parte degli intermediari agisce in modo onesto, trasparente e professionale. La risposta alla domanda sono sicuri i broker di opzioni binarie? è affermativa, sebbene condizionata da alcune riserve.

La questione, infatti, verte sulla regolamentazione. La verità è quasi banale: i broker regolamentati sono onesti, quelli non regolamenti potrebbe non esserlo. È sufficiente, dunque, verificare il possesso di una regolare licenza per dormire sonni tranquilli.

Broker opzioni binarie regolamentati: come riconoscerli

Va chiarito un aspetto: il possesso della licenza è una conditio sine qua non. Non qualifica un broker come desiderabile, bensì rappresenta un requisito minimo. Occorre poi andare a verificare l’ente regolatore che ha erogato la licenza. La scelta dovrebbe ricadere su istituti a forte vocazione internazionale come la Cysec, magari in concomitanza con organismi nazionali, che nel caso dell’Italia fanno capo alla Consob.

Come verificare il reale possesso della licenza e capire quindi se sono sicuri i broker di opzioni binarie? Niente di può semplice. È sufficiente andare nella pagina delle informazioni sulla società, in genere intitolare “Chi siamo” o “About Us”. In genere, chi ha una licenza ci tiene a farlo sapere, dal momento che è su tale criterio che si decide se affidarsi o meno a un broker.

Se questi è “timido”, e non riporta in alcuna pagina del sito il riferimento alla licenza, è possibile chiamare l’assistenza e porre una domanda diretta. In questo caso, però, è consigliabile procedere con una ulteriore verificare: andare a vedere nel sito dell’ente se è il nome del broker è presente in una delle liste.

Sono sicuri i broker di opzioni binarie? L’assistenza

Ovviamente, il possesso della licenza non fa di un broker un buon broker, ma lo rende solo meritevole di considerazione. Sono altri i parametri che vanno seriamente studiati. Il primo di questi riguarda l’offerta, che deve essere completa sia in termini di asset che di tipologia di opzioni. Certo, non tutti frequentano il trading veloce ma è bene avere a portata di mano la possibilità di praticarlo.

Importantissimo è il capitolo dell’assistenza. Il mercato è un luogo difficile, per giunta intermediato da software che spesso fanno il bello e il cattivo tempo. È necessario che il trader sia accompagnato da un esperto, e che quindi abbia accesso all’assistenza 24 ore su 24. Fondamentale è anche il discorso sui costi. Il consiglio è focalizzarsi sui rendimenti, piuttosto che sulle iniziative una tantum, come possono essere gli sconti sul deposito minimo iniziale o il bonus.

Altre guide e consigli sul trading binario

Aumento di capitale. Le opportunità e i rischi del trading binario Negli ultimi anni il sogno dell'aumento di capitale ha contribuito alla crescita esponenziale del numero di trader sulle varie piattaforme per iniziare a operare in borsa. Sono moltissimi quelli che oggi riescono a fare soldi investendo sui mercati, grazie anche a piattaforme sempre più facili ed intuitive e alla richiesta di depositi minimi talvo...
Broker con deposito da 50 euro: quali sono, convengono davvero? Deposito minimo: perché è importante Scegliere un broker, soprattutto se si è alle prime armi, non è semplice. Sono molti i fattori che vanno presi in considerazione. Tra questi spicca sicuramente il deposito minimo. La questione ruota attorno alla necessità di rivolgersi o meno a quei broker che offrono cifre molto basse. La verità è che non semp...
Opzioni binarie bonus senza deposito: sono affidabili? Broker opzioni binarie bonus senza deposito Nonostante lo stereotipo dell’investitore coincida con quello dell’uomo ricco, in carriera e istruito, è possibile intraprendere il proprio percorso di trading senza disporre di ingenti capitali. Merito, soprattutto, delle promozioni che hanno aperto il trading alla massa. Una leva efficace per attirare n...
PLUS500 Plus500 è uno dei broker italiani più usati. Permette di fare trading con i CFD , ossia i contratti per differenza su una vasta gamma di asset quali: azioni indici materie prime forex bitcoin E' una delle piattaforme più usate poiché ha gli spread più convenienti del mercato. E' autorizzato e regolamentato dalla Financial Con...
www.24option.com quali i servizi offerti Cos’è www.24option.com 24option è uno dei più famosi broker di trading presenti nel web, che consente di operare sui principali asset: indici, azioni forex, materie prime, ecc. La piattaforma, fra le più performanti del mercato, è totalmente in lingua italiana e offre un servizio di assistenza completo. Appena registrato, l’utente viene contattato...
I broker non sono tutti uguali: quale scegliere e perché Broker opzioni binarie: le ragioni dell’eterogeneità I broker non sono tutti uguali: come selezionare il migliore. Il panorama dei broker è molto articolato, non solo in termini di offerta ma anche di costi e politiche di prezzo. Può capitare, infatti, che a fronte di un trade identico, realizzato con gli stessi asset, il guadagno potenziale sia m...