Come inserire uno stop loss

Come inserire uno stop loss: cos’è e a cosa serve

Lo stop loss è probabilmente il miglior amico del trader. Uno strumento imprescindibile ma strano: non serve esattamente a guadagnare ma a perdere poco. E’ proprio questo il senso: lo stop loss interviene per limitare le perdite. Il suo utilizzo procede quindi da una presa di coscienza che non è facile compiere. Il trader che lo utilizza sa che potrà perdere denaro e cerca di ridurre il danno.

Per stop loss infatti si intende quel prezzo raggiunto il quale la posizione si chiude in automatico. E’ ovvio che il valore deve essere inferiore a quello di apertura. Il rischio di non utilizzarlo è palese: perdere molto più denaro di quanto ci si possa permettere. Alla fine, è tutta una questione di money management. Questo vuol dire che è necessario conoscere in anticipo, o piuttosto stabilire, la cifra che possiamo permetterci di perdere, e poi impostare il valore proprio su questa base.

Tutti i trader (a parte gli inesperti e gli sprovveduti) utilizzano lo stop loss. La sconfitta, nel trading come nella vita, fa parte del gioco. Bisogna semplicemente ammetterlo. Il trader esperto, infatti, non è colui che porta sempre a casa il risultato, ma quello che riesce, in un dato periodo di tempo, a produrre un bilancio positivo. Questo comporta sia entrate, ma anche uscite. E il segreto sta proprio nel limitarle.

Lo stop loss si contrappone, a un livello puramente concettuale, al take profit. Anche questo è il valore il quale, una volta superato, provoca la chiusura della posizione. E’ però un valore superiore al prezzo di partenza. Serve, infatti, a terminare il trade in attivo prima che, secondo le debite previsioni del trader, il trend si inverta e mandi in fumo il profitto fino a quel momento generato.

Come inserire uno stop loss: i passaggi da seguire

Se lo stop loss alla fine è uno strumento per il money management, occorre stabilire quanto possiamo permetterci di perdere con una singola operazione. La scelta è lasciata all’investitore, ma per convenzione si pone il 2% come misura standard (sul capitale investito ovviamente).

Dunque, ecco il ragionamento da fare:

Compriamo 100.000 unità di valuta in euro. Questo vuol dire che la massima perdita non dovrà superare i 2.000 euro (2%), che equivalgono a 20 pip. Il calcolo a questo punto è facile: lo stop loss deve essere inserito a un prezzo inferiore di 20 pip rispetto a quello iniziale. Se per esempio il cambio è a 1.0534, lo stop loss sarà 1.0514.

Alcune precisazioni. Lo stop loss, ovviamente, può essere inserito sia in long che in short, ossia quando si acquista una valuta. Inoltre, il suo calcolo può prescindere dal money management e puntare all’analisi tecnica pura, per esempio utilizzando il livello di supporto.

Altre guide e consigli sul trading binario

Trading binario wikipedia: cos’è? Trading binario wikipedia: caratteristiche del trading Cos'è il trading binario? Questa è una delle domande a cui molti non hanno ancora trovato risposta. Al fine di trovare una risposta esaustiva a questo interrogativo abbiamo condotto una piccola ricerca su wikipedia, l'enciclopedia libera online. Il trading online consiste nella compravendita d...
Come fare soldi con le opzioni binarie Fare soldi con il trading binario è possibile Le opzioni binarie sono una truffa? E’ questa, nell’immaginario collettivo, la prima domanda associata al trading. Addirittura alcuni programmi televisivi hanno cercato di dimostrare che il trading binario è pericoloso, un gigantesco imbroglio. Ciò non è vero, a patto di scegliere un buon broker. La ve...
Fare soldi con le opzioni binarie: trading vincente. Consigli su come fare trading con le opzioni b... Prima di parlare di fare soldi con le opzioni binarie qualche considerazione. Il trading online è una compravendita in rete di strumenti finanziari, come ad esempio titoli, azioni ed obbligazioni. Viene considerato una forma di gioco in quanto mette in campo diversi fattori: l'intuito dell'investitore, le capacità di ragionamento e la fortuna. ...
Trading come secondo lavoro Trading online come secondo lavoro: i pro Il sogno di molti è vivere di rendita. A giudicare dalle pubblicità che girano online, sembra che la soluzione più semplice e immediata sia il trading. La realtà è ben diversa, almeno per la maggior parte degli investitori, e molti infatti si approcciano al trading online con la prospettiva di trovare un se...
Costruire un piano di trading binario Costruire un piano di trading per le opzioni binarie Chi opera nei mercati, e più specificatamente in quello delle opzioni binarie, sa quanto è importate utilizzare un valido piano di trading per ottenere buoni risultati nel lungo periodo. Oltre a motivare il soggetto (che ponendosi obiettivi sempre più impegnativi sarà maggiormente portato a prend...
Effetto leva finanziaria: pro e contro Effetto leva finanziaria: cos’è e come funziona Il concetto di effetto leva finanziaria ricorre in economia aziendale ma è protagonista – con meccaniche leggermente diverse – soprattutto nel trading. E’ uno dei principali strumenti che i trader utilizzano per aumentare i propri profitti anche in situazioni non ottimali di liquidità. La leva finanz...