Opzioni call e put: come fare trading binario

Opzione call e put: definizione

Le opzioni binarie rappresentano una tipologia di trading apparentemente molto semplice. Dopotutto, le alternative con le quali l’investitore deve avere a che fare sono solo due: o l’evento si verifica (e quindi si guadagna) o l’evento non si verifica (e quindi si perde). Il concetto di “evento” è al centro di tutto il sistema delle opzioni binarie. L’investitore, infatti, non punta a ottenere un surplus acquistando una merce a un prezzo e vendendola a uno più alto, ma stabilisce un evento (secondo le condizioni e le norme che regolano questo tipo di trading) e guadagna proprio quando questo si verifica.

A seconda della tipologia di evento, avremo una tipologia di opzione binarie diversa. Quelle più famose sono le opzioni call e put. Chi investe in queste, punta sul fatto che il prezzo alla scadenza sarà salito (rispetto al prezzo registrato all’acquisto dell’opzione) o sarà sceso, sempre alla scadenza e sempre rispetto al prezzo iniziale.

Un elemento importante, in questa prospettiva, è la scadenza. Va scelta con cura, sempre secondo le disponibilità degli operatori di mercato – più spesso del broker. I prezzi degli asset, specie di alcuni in particolare, possono essere volatili quindi decidere il punto di arrivo assume una rilevanza strategica notevole.

Call e put: le dinamiche in gioco

Se il meccanismo che regola le opzioni binarie, e quindi anche le opzioni call e put, non è incentrato sul surplus, che relazione esiste tra l’investitore e l’asset? Non è una relazione di possesso. Il trader di opzioni binarie non possiede affatto l’asset, ma un titolo il cui valore dipende in modo anche indiretto dal valore dell’asset in questione, che quindi assume il nome di sottostante. In base a questa definizione, è palese: le opzioni binarie sono strumenti molto simili a quelli derivati.

C’è però un caso in cui l’investitore può entrare in possesso dell’asset. Una volta conclusa l’opzione binaria, e soprattutto conclusasi favorevolmente, il trader può acquistarlo. In questo processo interviene il cosiddetto prezzo di esercizio, che è la differenza tra il valore dell’asset e il valore dell’opzione binaria, compresa l’opzione call e put.

Quanto descritto fin a questo momento è sola una faccia della medaglia, e forse nemmeno quella. Il mondo del trading binario, nonostante l’apparenza (ricordiamo, i trade hanno solo due esiti possibili), è molto variegato. Ad esempio esistono molte tipologie di opzioni binarie perché sono numerosi gli eventi sui quali l’investitore può puntare. Esistono per esempio le opzioni binarie tocca/non tocca e le opzioni binario intervallo.

Senza contare il discorso dei sottostanti, che sono numerosi e ognuno con il proprio bagaglio di dinamiche e di elementi rilevanti dal punto di vista strategico.

Altre guide e consigli sul trading binario

Trading quando vendere: consigli per asset e valute Trading consigli per chi commercia in asset Trading quando vendere: come guadagnare. La legge della domanda e dell’offerta regola le dinamiche di prezzo e quindi suggerisce i momenti in cui è bene comprare e i momenti in cui è bene vendere. Ad ogni modo, a prescindere dall’asset che viene commerciato, si verificano eventi che orientano in modo evi...
Costruire un piano di trading binario Costruire un piano di trading per le opzioni binarie Chi opera nei mercati, e più specificatamente in quello delle opzioni binarie, sa quanto è importate utilizzare un valido piano di trading per ottenere buoni risultati nel lungo periodo. Oltre a motivare il soggetto (che ponendosi obiettivi sempre più impegnativi sarà maggiormente portato a prend...
Trading Binario Online Cos'è il Trading Binario? Il Trading Binario è uno strumento finanziario che stra riscuotendo un grande successo nel mercato del trading, sia tra i trader più esperti, sia tra i semplici appassionati alle prime armi. Il trading binario è incentrato sull'opzione binaria, ovvero dei contratti che è possibile acquistare e che prevedono solo due ri...
Trading Binario Grafici a Candele Giapponesi: Cosa sono e come si usano Grafico a candela giapponese: Cos'è e come viene usato? Il grafico a candela giapponese viene spesso considerato come uno dei migliori grafici da utilizzare per tutti coloro che effettuano operazioni di trading online. Oramai quasi tutte le piattaforme offrono questo sistema di previsione, e saperlo leggere correttamente diventa fondamentale per u...
Cosa studiare per diventare trader: guida alla formazione Cosa bisogna studiare per diventare trader: un approccio necessario Cosa studiare per diventare trader? Non ci si può improvvisare trader. Alcuni principianti, magari traditi da un approccio alla pubblicità borderline e troppo ottimista, si cimentano senza un’adeguata preparazione. Il risultato è scontato: la perdita del capitale. Se è assodata la...
Consiglio Trading: l’uso e l’importanza della psicologia Come fare trading: una questione di testa I consigli da dare a chi da poco ha iniziato a fare trading sono numerosi. Forse è il caso soffermarsi su uno che è spesso ignorato, anche perché apparentemente di tecnico – e quindi complicato per definizione – non ha nulla. E’ un consiglio che ha a che fare con l’universo psicologico dei trader, ma che ri...