Trading online e guadagni: le novità del 2017

Il trading online è un sistema finanziario che si sta facendo spazio sul mercato da qualche anno ed utilizza internet per acquistare e vendere titoli di stato, obbligazioni ed azioni. Noto a tutti anche come TOL, il trading online si è sviluppato nel nostro Paese circa dieci anni fa, riuscendo a riscuotere ultimamente un forte riscontro tra gli esperti del settore, ma anche tra coloro che non avevano mai investito in borsa. A disciplinare tale strumento è il Nuovo Regolamento Consob di attivazione del testo unico dei mercati finanziari.

 

Trading online, come guadagnare nel 2017

 

C’è chi lo fa per diletto e passione e chi trasforma il trading online in una vera e propria professione a tutti gli effetti. È chiaro che per intraprendere questo percorso bisogna avere delle conoscenze per evitare gravi perdite di capitale ed aumentare le possibilità di guadagno. Con questa attività non si trae profitto per un colpo di fortuna, ma per l’esperienza e le conoscenze tecniche acquisite.

 

Il consiglio è partire con simulazioni e capitale virtuale per poi iniziare ad interfacciarsi con il vero mercato finanziario. Uno dei limiti principali è rappresentato dall’emotività del trader che deve imparare a gestire il proprio temperamento, sia in caso di vincite che di perdite. Il consiglio degli esperti è quello di basarsi su regole predefinite e cercare di rispettarle anche quando pare che la situazione stia precipitando.

 

Si può guadagnare con il trading online dopo aver studiato attentamente il funzionamento della Borsa, l’andamento delle azioni e il movimento dei prezzi. È fondamentale imparare a gestire il capitale e anche le perdite. Con l’esperienza ogni trader imparerà ad utilizzare delle strategie.

 

Trading online e la Borsa: che tipo di rapporto esiste

 

Per fare trading online è necessario avere un’idea di come funzioni la Borsa e del significato dei suoi grafici che rappresentano proprio l’andamento di un titolo. È importante imparare, infatti, a prevedere, in base a tali elementi, se il prezzo di un titolo potrà salire o crollare.

 

Trading online, si può vivere di questa attività?

 

In questo periodo di forte crisi economica c’è chi si affaccia al trading online per le possibilità di guadagno. Un trader professionista può arrivare a ricavare oltre 5.000 euro al mese. Non è una missione semplice e sono in tanti gli utenti inesperti che hanno invece perso il capitale investito.

 

Prima dei risultati, bisogna fare tanta pratica e studiare in maniera approfondita le regole del trading online. Meglio iniziare con piccoli capitali per imparare a vivere di questa attività.

 

Guadagnare con le opzioni binarie, come fare?

 

Il trading online con le opzioni binarie è una delle forme più utilizzate sia dai professionisti che da coloro che da poco hanno deciso di dedicarsi a questa attività. In questo caso, infatti, è possibile guadagnare sia se il prezzo di un bene finanziario sale sia quando scende. Le opportunità di guadagno appaiono dunque più concrete.

 

 

Sono tre i fattori chiave da prendere in considerazione per investire in opzioni binarie:

  • Guadagno medio per opzione binaria;
  • Perdita media per opzione binaria;
  • Percentuale di probabilità a favore di una strategia.

 

Il guadagno medio per opzione binaria è la percentuale di guadagno media che viene offerta dal broker al trader. In media si tratta di una percentuale che va dal 70% all’85% del capitale investito.

 

La perdita media per opzione binaria è un valore che viene calcolato facilmente. Se il trader sbaglia la sua previsione, la perdita equivale al capitale investito e dunque sarà sempre pari al 100%.

 

La percentuale di probabilità a favore di una strategia varia a seconda della tecnica sperimentata dal trader. Alcune offrono il 60% di possibilità fino arrivare anche all’80% in cui quindi 80 volte su 100 il segnale di trading potrebbe portare ad un guadagno e 20 volte ad una perdita.

 

Trading online, quali sono i consigli per guadagnare?

 

Chi si affaccia per la prima volta al mondo del trading online dovrà investire una piccola somma del proprio capitale per evitare di perdere tutto. Si dovrebbe partire con l’utilizzo di una versione demo della piattaforma con denaro virtuale. Non è la stessa cosa, ma si muoveranno i primi passi in una realtà finora sconosciuta.

 

Non bisogna mai trascurare la propria professione lavorativa, pensando che il trading online sia una fonte di guadagno certa. Ci sono anche persone che hanno perso tutto per non aver acquisito le giuste conoscenze e soprattutto per non aver dato peso alle regole. E’ opportuno dedicare il tempo libero al trading online in un periodo iniziale per poi man mano investire quote più alte e dare maggiore spazio all’attività.

 

Ogni due o tre mesi il trader dovrà stilare un bilancio delle operazioni messe in campo sul mercato. In questo modo si renderà conto di quanto abbia guadagnato, ma anche di quanto abbia perso. Il rapporto aiuterà l’utente a capire se il trading online può rappresentare la giusta attività e dunque un guadagno fisso.

 

Per altre informazioni su come imparare a fare trading online e trarre profitto, vi segnaliamo questo interessante articolo sul guadagno online su tradingsulweb.it

Altre guide e consigli sul trading binario

Effetto leva finanziaria: pro e contro Effetto leva finanziaria: cos’è e come funziona Il concetto di effetto leva finanziaria ricorre in economia aziendale ma è protagonista – con meccaniche leggermente diverse – soprattutto nel trading. E’ uno dei principali strumenti che i trader utilizzano per aumentare i propri profitti anche in situazioni non ottimali di liquidità. La leva finanz...
Come fare trading Intraday: guida per principianti Trading intraday: cos’è Il trading intraday è un approccio in rapidsa ascesa tra i trader. I motivi sono molteplici. In primo luogo è adrenalinico, almeno rispetto alle forme consuete, risultando allo stesso tempo anche molto remunerativo, a condizione che venga portato avanti in modo corretto. Certo, presenta anche dei difetti: è molto più diffici...
Tutta la verità sui broker binari: i miti da sfatare Broker binari: una cattiva fama Le opzioni binarie non godono, tra i non addetti ai lavori, di una buona fama. La colpa è della nomea che la categorie dei broker si sono conquistati nel corso del tempo. La realtà è per fortuna meno tragica di quanto si possa pensare, dunque è necessario – al fine di un analisi realistica del mondo dei broker – sfa...
Broker e market maker: differenze e vantaggi Differenza tra broker e market maker Cadere in confusione quando pariamo di broker e market maker è piuttosto facile, come in genere accade a tutti i neofiti che si muovo nell’ambito degli strumenti finanziari. Vediamo allora di fare chiarezza su queste due nozioni e le relative differenze. I broker appartengono a due categorie: ECN (Electronic Co...
Giocare in borsa: guida per iniziare a investire Investire in borsa: cosa c’è da sapere Giocare in borsa, e soprattutto vincere, è il sogno di molti. Se lavorare è faticoso, investire in borsa non lo è, o almeno questo è quello che il sentire comune vorrebbe farci credere. E si tratta in effetti di un mito da sfatare, quanto meno parzialmente. Giocare in borsa è del resto un’espressione inapprop...
Trading intraday: pro e contro Trading intraday o multiday: differenze Trading intraday: cos’è? L’investitore in erba è costretto ad affrontare quasi subito uno dei dilemmi che da sempre riguarda i trader: quale orizzonte temporale usare? È meglio tradare a breve o a lungo periodo? Una risposta in verità non esiste, anche perché l’approccio varia da trader a trader e si plas...