Importo minimo per aprire una posizione: panoramica delle offerte

Trade minimo: le offerte migliori

Sono molti gli elementi che vanno considerati quando un trader delle opzioni binarie è chiamato a scegliere un broker. Tra questi spicca importo minimo per aprire una posizione, noto più brevemente come “trade minimo”. Si tratta dell’investimento più piccolo che il broker consente di fare.

Da questo punto di vista, la variabilità tra un intermediario e l’altro è piuttosto alta. Segnale di una certa vivacità, sebbene in alcuni casi importi troppo bassi o troppo alti nascondino qualche insidia.

Importo minimo per aprire una posizione: esempi concreti

Alcuni esempi consentono di avere una panoramica più chiara della situazione. L’offerta più bassa attualmente registrata e, probabilmente, ipotizzabile è quella di BB Binary, che consente di aprire una posizione con un solo euro. Agli antipodi, 24Option, che impone un “obolo” di 24 euro. La maggior parte dei broker, comunque, impone trade di almeno 5-10 euro.

Importo minimo per aprire una posizione e le strategie di investimento.  Il trade minimo rappresenta un elemento importante per svariati motivi. Il principale consiste nel legame con il money management, ossia la gestione del denaro, intesa come pianificazione delle perdite e dei guadagni, ottimizzazione dei secondi e limitazione dei primi.

Il motivo è semplice: il rapporto matematico tra l’importo minimo del trade e il capitale investibile rivela il numero delle perdite consecutive possibili. Ipotizziamo un deposito di 100 euro. Se il trade minimo è di 25 euro, vuol dire che il trader può permettersi solo quattro sconfitte consecutive.

E’ bene, alla luce di questo semplice ragionamento, che il rapporto matematico dia il numero più alto possibile, proprio perché ciò significa che il margine di perdita è maggiore. Anche perché è ampiamente utilizzata una regola “aurea”, un po’ arbitraria ma apprezzata per il suo equilibrio: l’investimento non deve mai superare il 5% del capitale. E’ evidentemente che per rispettare questa regola è necessario che il rapporto tra trade minimo e deposito sia molto alto.

Importo minimo broker opzioni binarie: un criterio importante

Un altro motivo per cui l’importo minimo per aprire una posizione riveste una importanza notevole risiede in un semplice fatto: le opzioni binarie sono frequentate principalmente da persone comuni, attratte dalla semplicità del meccanismo e dall’apparente facilità con cui è possibile ricavare dei guadagni.

I non addetti ai lavori, ossia gli investitori non professionisti, generalmente non possiedono un capitale così grande da poter trascurare la questione del trade minimo.

Va detto, comunque, che importo minimo per aprire una posizione e il deposito minimo non rappresentano elementi decisivi per scegliere il broker, non da soli almeno. Vanno considerati anche numerosi altri fattori, come la quantità dell’offerta, la qualità dell’offerta, il possesso di regolare licenza etc.

Altre guide e consigli sul trading binario

Trading library: i libri che ogni trader dovrebbe leggere Trading online library: i più letti Perché è importante una trading library? Il trader ha un dovere in particolare: imparare. La formazione non si conclude al primo trader, non è solo una questione di preparazione ma anche di aggiornamento. Il mondo della speculazione e del commercio è dinamico, nuove strategie e approcci innovativi emergono a ...
Trading Binario: novità previste dall’amministrazione Usa Le opzioni binarie di trading sono una sorta di scommessa sull'andamento di un certo titolo azionario; potenzialmente vi possono essere margini di guadagno notevoli. Il settore delle operazioni binarie rappresenta tuttavia un'area di rischio. Allo stesso tempo, una fonte di grandi guadagni sottoposta a una disciplina differente in ogni Stato. In pa...
Come iniziare con le Opzioni Binarie Le opzioni binarie sono comparse sul panorama finanziario internazionale alla fine del 2010. Nel giro di poco tempo si sono imposte come lo strumento finanziario per eccellenza nel trading binario. Con il termine trading binario si intende una modalità di investire in Borsa che si focalizza sulla variazione di prezzo di un asset, come azioni, ob...
Investire in argento con le opzioni binarie Dopo l’oro, l’argento è il metallo più utilizzato. Estratto per migliaia di anni, durante il ventesimo secolo è stato considerato come "il metallo prezioso dei poveri". Attualmente la sua produzione è concentrata in Perù, responsabile di oltre il 30% della produzione del pianeta. E' una valida risorsa mineraria, che serve per creare prodotti ...
Investire nel rame con le opzioni binarie Pur non essendo comune come l’oro e il petrolio, il rame è un materiale molto utilizzato specialmente nella produzione industriale, nei trasporti, nelle condutture di gas e di acqua potabile, nella coniazione di monete e infine è alla base della realizzazione di grandi opere. Il rame è uno dei metalli che detiene le migliori qualità e diverse pr...
Investire nelle materie prime con il trading binario Per investire nel trading online è fondamentale conoscere gli asset scelti. Quindi bisogna studiarne ogni aspetto: dall’andamento della specifica risorsa economica alla quotazione in tempo reale. Nel trading online, per quanto riguarda le opzioni binarie e i CFD, gli asset sono divisi in quattro gruppi, cioè: le materie prime o commodities;...