Importo minimo per aprire una posizione: panoramica delle offerte

Trade minimo: le offerte migliori

Sono molti gli elementi che vanno considerati quando un trader delle opzioni binarie è chiamato a scegliere un broker. Tra questi spicca importo minimo per aprire una posizione, noto più brevemente come “trade minimo”. Si tratta dell’investimento più piccolo che il broker consente di fare.

Da questo punto di vista, la variabilità tra un intermediario e l’altro è piuttosto alta. Segnale di una certa vivacità, sebbene in alcuni casi importi troppo bassi o troppo alti nascondino qualche insidia.

Importo minimo per aprire una posizione: esempi concreti

Alcuni esempi consentono di avere una panoramica più chiara della situazione. L’offerta più bassa attualmente registrata e, probabilmente, ipotizzabile è quella di BB Binary, che consente di aprire una posizione con un solo euro. Agli antipodi, 24Option, che impone un “obolo” di 24 euro. La maggior parte dei broker, comunque, impone trade di almeno 5-10 euro.

Importo minimo per aprire una posizione e le strategie di investimento.  Il trade minimo rappresenta un elemento importante per svariati motivi. Il principale consiste nel legame con il money management, ossia la gestione del denaro, intesa come pianificazione delle perdite e dei guadagni, ottimizzazione dei secondi e limitazione dei primi.

Il motivo è semplice: il rapporto matematico tra l’importo minimo del trade e il capitale investibile rivela il numero delle perdite consecutive possibili. Ipotizziamo un deposito di 100 euro. Se il trade minimo è di 25 euro, vuol dire che il trader può permettersi solo quattro sconfitte consecutive.

E’ bene, alla luce di questo semplice ragionamento, che il rapporto matematico dia il numero più alto possibile, proprio perché ciò significa che il margine di perdita è maggiore. Anche perché è ampiamente utilizzata una regola “aurea”, un po’ arbitraria ma apprezzata per il suo equilibrio: l’investimento non deve mai superare il 5% del capitale. E’ evidentemente che per rispettare questa regola è necessario che il rapporto tra trade minimo e deposito sia molto alto.

Importo minimo broker opzioni binarie: un criterio importante

Un altro motivo per cui l’importo minimo per aprire una posizione riveste una importanza notevole risiede in un semplice fatto: le opzioni binarie sono frequentate principalmente da persone comuni, attratte dalla semplicità del meccanismo e dall’apparente facilità con cui è possibile ricavare dei guadagni.

I non addetti ai lavori, ossia gli investitori non professionisti, generalmente non possiedono un capitale così grande da poter trascurare la questione del trade minimo.

Va detto, comunque, che importo minimo per aprire una posizione e il deposito minimo non rappresentano elementi decisivi per scegliere il broker, non da soli almeno. Vanno considerati anche numerosi altri fattori, come la quantità dell’offerta, la qualità dell’offerta, il possesso di regolare licenza etc.

Altre guide e consigli sul trading binario

Investire in borsa: boom quotazioni criptovalute Il mondo della borsa ha sempre affascinato chiunque, compresi coloro che della Borsa capiscono poco o niente. Un tempo investire in Borsa era un lusso per pochi, uno spazio dedicato a ben pochi eletti. Internet, ancora una volta, ha stravolto ogni cosa. Ha stravolto il significato stesso di fare trading, di guadagnare soldi online e di investire d...
Opzioni Binarie Classiche Cosa sono le opzioni binarie classiche Le opzioni binarie classiche, note anche come opzioni digitali, sono opzioni a rendimento fisso con due soli possibili eventi.  Si vince o si perde. Ogni opzione ha un valore nominale, l’investitore deve quindi decidere un posizionamento “Call” o “Put”. Infatti ciò che conta nelle opzioni binarie è la t...
Opzioni binarie falla: come sfruttarla? Opzioni binarie: la bacchetta magica L’ascesa delle opzioni binarie è dettata, in misura prevalente, dalla grande pressione pubblicitaria che i broker stanno esercitando. Uno dei messaggi più diffusi millanta infatti una presunta facilità di arricchimento. Le opzioni binarie sono facili da gestire e sarebbe quindi molto semplice produrre profitti c...
Investire con gli indici di Borsa con il trading binario Gli indici azionari sono una rappresentazione di un paniere specifico su un certo trend di diverse azioni. Quindi un indice è costituito da più titoli azionari. Gli indici azionari si dividono in alcune tipologie, quali: indici equally weighted: tutti le azioni all’interno dell’indice hanno un peso dello stesso valore; indici price w...
Differenze tra opzioni binarie e forex: come investire Opzioni binarie e forex: due strumenti di investimento particolari In questi ultimi anni due strumenti di investimento si sono resi protagonisti di una grande ascesa: le opzioni binarie e il forex. La pressione pubblicitaria si è fatta sempre più pesante e si rivolge alla gente comune, al grande pubblico che, almeno fino a questo momento, è stata ...
Aumento di capitale. Le opportunità e i rischi del trading binario Negli ultimi anni il sogno dell'aumento di capitale ha contribuito alla crescita esponenziale del numero di trader sulle varie piattaforme per iniziare a operare in borsa. Sono moltissimi quelli che oggi riescono a fare soldi investendo sui mercati, grazie anche a piattaforme sempre più facili ed intuitive e alla richiesta di depositi minimi talvo...