Investire con gli indici di Borsa con il trading binario

Gli indici azionari sono una rappresentazione di un paniere specifico su un certo trend di diverse azioni. Quindi un indice è costituito da più titoli azionari.

Gli indici azionari si dividono in alcune tipologie, quali:

  • indici equally weighted: tutti le azioni all’interno dell’indice hanno un peso dello stesso valore;
  • indici price weighted: ogni titolo ha un peso diverso a seconda del prezzo;
  • indici value weighted: si basa sul valore dei singoli titoli in modo proporzionale alla capitalizzazione di Borsa;
  • indici di sostenibilità: i preferiti dai trader, e pesano su ogni titolo, in base a principi economici e di grandezza.

I maggiori indici italiani

Nel panorama finanziario italiano esistono diversi indici. Tra i più importanti si segnala l’indice azionario FTSE MIB e il FTSE IT All Share, l’ex MIBTEL.

Il primo è l’ indice formato dall’insieme di 40 aziende con il più alto tasso di capitalizzazione, e che rappresentano l’80% dell’economia interna di mercato.

Il secondo invece è la fusione tra più indici, compreso l’FTSE MIB, ossia:

  • l’indice FTSE Italia Mid Cap, che comprende le 60 società, che non rientrano nel FTSE MIB;
  • l’FTSE Italia Small Cap, l’insieme delle 123 aziende con le azioni con bassa capitalizzazione;
  • FTSE IT Star, ossia Segmento Titoli con Alti Requisiti, che include tutte le società quotate di media dimensioni, con una capitalizzazione di un miliardo di euro massimo.

I maggiori indici internazionali

Nel panorama internazionale i maggiori indici azionari offerti dalle principali piattaforme di trading online sono:

  • Il Dow Jones, l’indice più rilevante della Borsa statunitense e rappresenta le 30 maggiori società USA del settore industriale meglio capitalizzate;
  • il Nasdaq, National Association of Securities Dealers Automated Quotation, è l’indice della tecnologia, sempre quotato nel mercato borsistico newyorkese;
  • il S&P 500, è l’indice dell’ agenzia di rating Standard & Poor’s e segue l’andamento di 500 compagnie statunitense;
  • il Nikkei 225, è l’indice maggiore della Borsa di Tokyo ed è composto da 225 titoli azionari delle compagnie nipponiche maggiormente capitalizzate;
  • il CAC 40, Cotation Assistée en Continu, è il maggior indice francese e rappresenta le 40 aziende a maggior capitalizzazione;
  • il FTSE 100, Financial Times Stock Exchange, rappresenta l’indice azionario delle 100 maggiori società più capitalizzate quotate nel London Stock Exchange;
  • il DAX 30, Deutsche Aktien Xchange 30, rappresenta un punto di riferimento della Borsa tedesca e comprende i 30 titoli di aziende con la migliore capitalizzazione.

Si precisa che i singoli broker non offrono tutti gli indici ma si concentrano solo su alcuni.

Perché investire sugli indici?

I trader investono sugli indici piuttosto che su altri asset poiché con gli indici non c’è il rischio di perdere il proprio capitale nel caso di un singolo bene.

Se ad esempio si investe sulle azioni di una società, se il valore dei titoli crolla, il trader perderà il proprio capitale investito. Invece investendo su un indice azionario questo non accade, poiché si tiene conto non di un unico bene, ma di un insieme di prodotti. In questo modo il rischio è notevolmente ridotto.

 

Altre guide e consigli sul trading binario

Investire nel rame con le opzioni binarie Pur non essendo comune come l’oro e il petrolio, il rame è un materiale molto utilizzato specialmente nella produzione industriale, nei trasporti, nelle condutture di gas e di acqua potabile, nella coniazione di monete e infine è alla base della realizzazione di grandi opere. Il rame è uno dei metalli che detiene le migliori qualità e diverse pr...
Investire in borsa: boom quotazioni criptovalute Il mondo della borsa ha sempre affascinato chiunque, compresi coloro che della Borsa capiscono poco o niente. Un tempo investire in Borsa era un lusso per pochi, uno spazio dedicato a ben pochi eletti. Internet, ancora una volta, ha stravolto ogni cosa. Ha stravolto il significato stesso di fare trading, di guadagnare soldi online e di investire d...
Importo minimo per aprire una posizione: panoramica delle offerte Trade minimo: le offerte migliori Sono molti gli elementi che vanno considerati quando un trader delle opzioni binarie è chiamato a scegliere un broker. Tra questi spicca importo minimo per aprire una posizione, noto più brevemente come “trade minimo”. Si tratta dell’investimento più piccolo che il broker consente di fare. Da questo punto di vi...
Opzioni binarie cosa sono Trading opzioni binarie cosa sono Malgrado il grande interesse suscitato dal mercato finanziario, per molti restano un mistero oppure un’attività considerata alla stregua di un comune gioco d’azzardo. Le opzioni binarie sono in realtà un ambito del trading online molto apprezzato, che richiede competenze e preparazione perché gli investimenti compi...
Tipologie Opzioni binarie Cos’è un’opzione binaria L'opzione binaria è un tipo di opzione che prevede solo due possibili risultati per l’investimento fatto: previsione corretta o non corretta. Le opzioni binarie si basano infatti su un pronostico che il trader fa riguardo all’andamento di un certo asset. In caso di previsione corretta, il trader ottiene un guadagno prefiss...
Differenze tra opzioni binarie e forex: come investire Opzioni binarie e forex: due strumenti di investimento particolari In questi ultimi anni due strumenti di investimento si sono resi protagonisti di una grande ascesa: le opzioni binarie e il forex. La pressione pubblicitaria si è fatta sempre più pesante e si rivolge alla gente comune, al grande pubblico che, almeno fino a questo momento, è stata ...