Trading Binario: novità previste dall’amministrazione Usa

Le opzioni binarie di trading sono una sorta di scommessa sull’andamento di un certo titolo azionario; potenzialmente vi possono essere margini di guadagno notevoli. Il settore delle operazioni binarie rappresenta tuttavia un’area di rischio. Allo stesso tempo, una fonte di grandi guadagni sottoposta a una disciplina differente in ogni Stato. In particolare negli Usa l’ambito di operatività del trading binario è disciplinato in modo molto rigido. Attualmente tuttavia sono in corso molti tentativi di riforma.

Trading binario: definizione e funzionamento

Gli investimenti binari avvengono tramite l’acquisto di opzioni binarie collegate all’andamento di un titolo azionario. L’investimento in un’opzione binaria comporta una perdita o un guadagno a seconda dell’andamento che segue il titolo sottostante. Non vi sono altri esiti. Il trading binario è nato negli Usa dove sono stati ideati differenti tipologie di opzioni; in particolare, le call & put, le opzioni touch or no-touch e quelle range:

  •  call & put: l’investitore prevede l’andamento del prezzo alla scadenza di un periodo; il profitto si valuta sul prezzo finale e su quello previsto al momento dell’acquisto dell’opzione stessa.
  • touch or no-touch: si effettua una previsione circa il prezzo finale del titolo; in particolare il trader indica se il prezzo a scadenza arriverà o meno al livello di prezzo proposto da parte del broker.
  • range: prevedono se il prezzo finale delle opzioni a scadenza si trova o meno all’interno del range suggerito dal broker.

Questo strumento finanziario viene espressamente regolato e riconosciuto da parte di organi di controllo e regolamentazione finanziaria come CySEC, FSA e Consob. Negli Usa, invece, le opzioni binarie e il trading binario in generale sono regolati dalla Commodity Future Trading Commission (CFTC) e dalla Securities and Exchange Commission (SEC). La parte cruciale degli investimenti binari sta nelle modalità con cui si devono operare, in particolare in alcuni Paesi come l’Italia l’investimento si effettua tramite un agente o broker in possesso di regolare licenza.

Regolamento trading binario negli USA

In Europa la disciplina delle opzioni binarie prevede che gli investimenti sono consentiti se l’investitore si rivolge a un agente che abbia previamente chiesto e ottenuto una licenza e investa su una piattaforma di investimento che abbia fatto lo stesso. Negli Usa la disciplina si differenzia, invece, significativamente. Gli strumenti finanziari sono acquistabili solo su alcune piattaforme, quali ASE (American Stock Exchange), Broker Nadex e CBOE (Chicago Board Options Exchange). Le altre Borse negli Stati Uniti sono abilitate a negoziare le opzioni binarie, né tantomeno è possibile rivolgersi a un operatore di trading operante su altri mercati per richiedere l’acquisto di opzioni binarie.

Crisi finanziaria 2008 e problemi negli USA

In passato questa rigida regolamentazione è stata aggirata. Infatti i traders in assenza di operatori di borsa locali a cui rivolgersi per gli investimenti in opzioni binarie hanno deciso di investire in opzioni binarie oltreoceano in piattaforme di trading in cui sono ammessi alla negoziazione anche i broker americani. In questi casi, tuttavia, le opzioni binarie non erano soggette alla disciplina legislativa Usa e molti tenevano il denaro degli investitori in conti off-shore con il risultato che la maggior parte dei cittadini americani che si sono fidati di questi investimenti hanno perso il proprio denaro.

La crisi finanziaria del 2008 e 2009 risulta essere ancora un monito per continuare oggi a mantenere regole ferree e maggiori controlli allo scopo di proteggere investitori e risparmiatori dalle frodi, dagli abusi e dai rischi sistemici. La Securities and Exchange Commission Statunitense, infatti, ha richiamato l’attenzione recentemente lanciato un monito contro alcuni brokers di opzioni binarie rei di aver offerto opzioni binarie di altri Paesi a investitori americani.

Le prospettive di riforma negli Usa

Negli Usa ultimamente la regolamentazione delle opzioni binarie è tornata ad essere al centro del dibattito. L’idea generale è che la SEC possa ampliare il numero di piattaforme di Borsa e di brokers abilitati alla negoziazione di questi strumenti finanziari. Agli inizi dello sviluppo delle opzioni binarie, nel 2008 era quasi impossibile ottenere la licenza per operare nel settore. Ora i broker possono chiedere e ottenere la licenza se offrono la negoziazione di titoli negoziati approvati dalla SEC, all’interno di un mercato regolamentato e, infine, se sono abilitati alla negoziazione di strumenti finanziati derivati.

Altre guide e consigli sul trading binario

Corso Opzioni Binarie: come scegliere il migliore Il trading online è un'attività a cui si dedicano sempre più persone: dopo un breve periodo di scetticismo iniziale, infatti, molti hanno scoperto che con il trading online si possono realmente realizzare profitti. D'altronde l'accesso alle piattaforme presenti sul web è stato reso estremamente facile: ci si può registrare in breve tempo versand...
Le tre regole per fare trading binario online Trading binario online: una scelta di budget Investire nel mercato del trading binario online significa utilizzare del denaro con l'obiettivo di trarne un guadagno. Come stabilire il budget giusto per fare trading? Ecco alcune regole da seguire. Le tre regole base per scegliere quanto investire nel trading binario online La scelta della cifra da...
Il trading binario in Italia: tendenza e attività delle migliori piattaforme italiane. Le operazioni di trading binario in Italia sono state oggetto di molto interesse per le loro caratteristiche possibilità di alti guadagni. Il trading binario è una forma di investimento su strumenti finanziari derivati. Visto il rischio delle operazioni, si tratta di un settore altamente regolamentato dalla Consob, un ente regolamentatore nel se...
Come evitare le truffe di Trading Binario? Trading Binario: evitare le truffe! Le truffe di Trading Binario sono all'ordine del giorno a causa  della proliferazione di broker non regolamentati. Ma come fare per evitarle? Prima di tutta bisognerebbe sempre registrarsi su piattaforme di Trading online regolate dalla CONSOB, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Cos’è la CON...
Si vince davvero con il trading opzioni binarie? Molto spesso nella nostra casella di posta elettronica arrivano comunicazioni in cui il mittente intende metterci al corrente di aver guadagnato migliaia di euro in pochi minuti, senza alcuno sforzo. Lo strumento da lui utilizzato è il trading sulle opzioni binarie e, naturalmente, anche noi siamo invitati a partecipare a quella che si preannunc...
Migliori piattaforme Trading Online: novità aprile 2017 Quali sono le migliori piattaforme Trading Online del 2017? Chi vuole investire sui mercati finanziari deve usare i servizi offerti da un broker o un banca, che fungono da società di intermediazione. Cerchiamo quindi di presentare le migliori piattaforme trading online di aprile 2017. I parametri per definire le migliori piattaforme di tradin...