Truffe opzioni binarie: come evitare i broker disonesti

Opzioni binarie: le truffe ci sono ma si possono evitare

L’immaginario collettivo considera le opzioni binarie un ricettacolo di disonestà. Questo è vero solo in rari casi, ma è sufficiente una mela marcia per compromettere la credibilità dell’intero comparto. La questione ruota attorno ai broker: quando le opzioni binarie diventano una truffa, la responsabilità è sempre di un pessimo broker, o di un broker imbroglione. E’ possibile però evitarli. Anzi, non è neppure così difficile.

Il primo consiglio riguarda l’approccio. Il segreto – di Pulcinella – è non fidarsi mai. Soprattutto, non fidarsi mai degli spot. Questo vale per tutte le situazioni ma in modo particolare per evitare le truffe opzioni binarie. Nella migliore delle ipotesi, i broker si presentano con un vestito migliore di quello che indossano tutti i giorni; nella peggiore si tratta di una maschera che rivela una sostanza radicalmente diversa dalla forma che è stata proposta al pubblico.

Di conseguenza, il trader – o l’aspirante trader – non deve fidarsi delle promesse, soprattutto quando queste sono irrealistiche. Insomma, la filosofia del “troppo bello per essere vero” gode di una certa valenza anche per quanto riguardo la spinosa questione delle truffe opzioni binarie. Nello specifico, il “troppo bello” si traduce nella promessa di guadagni alti e di rimborsi altrettanto alti, come anche in una politica dei bonus così accessibile da risultare sospetta.

Ulteriori informazioni le trovate nel sito truffa.net.

Truffe: gli elementi sospetti

Ovviamente, esistono criteri più tecnici per smascherare le truffe opzioni binarie realizzate dai broker disonesti. Il primo riguarda proprio lo “studio” dei broker stessi. Il trader deve analizzare l’offerta ma anche il broker inteso come player del trading. Per verificare la credibilità il modo migliore è scoprire se possiede una licenza o meno. Gli enti regolatori in grado di offrire sufficienti margini di sicurezza sono la Cysec, il Mfid, la Fce e – limitatamente all’Italia – la Consob.

Un ruolo importante è giocato dalla questione delle informazioni. Un broker che pubblica molte informazioni sul proprio conto considera rilevante il valore della trasparenza e dimostra che non ha nulla da nascondere. Certo, potrebbe mettere in giro informazioni false, ma si troverebbe in difficoltà perché a perenne rischio di tradirsi o di essere smascherato.

Le informazioni essenziali, nella prospettiva di una verifica della credibilità (e quindi per evitare le truffe opzioni binarie), riguardano la sede fisica. Molto spesso i broker disonesti “barano” su questo punto l’anonimato consente loro di sfuggire alla giustizia.

Importanti sono anche le informazioni sul prelievo. La maggior parte delle truffe si caratterizza per la facilità di deposito a fronte di difficoltà nel prelievo. Se le informazioni sulle modalità di prelievo sono precise, allora è probabile che si possa dormire sonni tranquilli.

 

Altre guide e consigli sul trading binario

Investire con gli indici di Borsa con il trading binario Gli indici azionari sono una rappresentazione di un paniere specifico su un certo trend di diverse azioni. Quindi un indice è costituito da più titoli azionari. Gli indici azionari si dividono in alcune tipologie, quali: indici equally weighted: tutti le azioni all’interno dell’indice hanno un peso dello stesso valore; indici price w...
Trading Binario: novità previste dall’amministrazione Usa Le opzioni binarie di trading sono una sorta di scommessa sull'andamento di un certo titolo azionario; potenzialmente vi possono essere margini di guadagno notevoli. Il settore delle operazioni binarie rappresenta tuttavia un'area di rischio. Allo stesso tempo, una fonte di grandi guadagni sottoposta a una disciplina differente in ogni Stato. In pa...
Investire nei titoli azionari con il trading online Le azioni quotate in Borsa Prima di investire nel trading online, sia che si tratti delle opzioni binarie sia per i CFD, è necessario studiare e analizzare i singoli asset. Infatti ogni aspetto, caratteristica o variazione dell’asset scelto va analizzata e monitorata costantemente. Non serve essere esperti in ogni asset, anche perché ne sono...
Investire nel rame con le opzioni binarie Pur non essendo comune come l’oro e il petrolio, il rame è un materiale molto utilizzato specialmente nella produzione industriale, nei trasporti, nelle condutture di gas e di acqua potabile, nella coniazione di monete e infine è alla base della realizzazione di grandi opere. Il rame è uno dei metalli che detiene le migliori qualità e diverse pr...
Investire nelle materie prime con il trading binario Per investire nel trading online è fondamentale conoscere gli asset scelti. Quindi bisogna studiarne ogni aspetto: dall’andamento della specifica risorsa economica alla quotazione in tempo reale. Nel trading online, per quanto riguarda le opzioni binarie e i CFD, gli asset sono divisi in quattro gruppi, cioè: le materie prime o commodities;...
Investire nell’oro con le opzioni binarie La prima regola per poter guadagnare nelle opzioni binarie è conoscere bene gli asset con cui si vuole investire. Se il trader decide di investire i suoi soldi in una materia prima come l’oro deve conoscere tutto riguardo a uno degli asset più usati. L’oro: la materia prima più usata L'oro è una materia prima molto utilizzata, probabilmente perc...