Migliori indicatori trading con opzioni binarie

Nel trading online ogni azione dovrebbe essere compiuta per ottenere un guadagno e dovrebbe essere frutto di studiate strategie per opzioni binarie.

Tuttavia per metterle in pratica nel migliore dei modi bisogna conoscere alcuni indicatori trading utili per guidare sia i trader più esperti sia i neofiti.

Indicatori trading in opzioni binarie

Investire nel trading in opzioni binarie significa seguire l’andamento del mercato, così da ottenere profitti regolari dovuti a un sufficiente numero di posizioni chiuse in positivo, ovvero che hanno effettivamente generato un profitto.

Le tendenze da seguire nel mercato sono due:

  • rally (rialzista);
  • comedowntrend (ribassista).

E’ necessario però valutare anche le fasi laterali, le cosiddette fasi di flat market o trandless,  durante le quali il valore resta praticamente stabile e non presenta tendenze sul mercato.

Inoltre le categorie di trend vanno distinte per durata:

  • breve termine (tre settimane);
  • intermedio (tra le tre settimane e alcuni mesi);
  • lungo termine (non meno di un anno).

Migliori indicatori trading per analizzare il trend

L’indicatore è un parametro interno al grafico stesso e ha il compito di rappresentare l’andamento del cross.

Si può manifestare in tre modalità diverse, usate anche in combinazione tra loro per aumentare le probabilità di un investimento positivo.

1. Bande di Bollinger

L’indicatore delle bande di bolliger  è costituito da tre curve che si muovo e modificano la propria forma in altezza o larghezza in base ai movimenti dell’asset nel mercato.

Indicano quindi se l’asset è stato iper-comprato o iper-venduto in base alla sua media.

Studiando queste fasi è più facile generare un’ inversione.

2. Oscillatore RSI

L’Oscillatore RSI (Relative Strenght Index), pur mostrando gli stessi segnali delle bande di Bollinger, presenta una grafica diversa costituita da una sola curva che oscilla i suoi picchi di rialzo o ribasso legati all’iper-comprato e all’iper-venduto definiti da due rette parallele che contengono la curva.

Il valore della curva oscilla solo tra 0 e 100. Ua volta oltrepassate le limitazioni poste dalle rette di vendita o acquisto è possibile ricavare il momento esatto in cui è più utile attivarsi sul mercato.

L’Oscillatore RSI ha la capacità di ottimizzare le previsioni di mercato: se la curva tocca una della due linee di iper-comprato o iper-venduto è più facile calcolare il momento in cui si effettuerà un’inversione di tendenza.

MACD

MACD (Moving Average Convergence Divergence) è uno degli indicatori più utili, grazie alle specifiche caratteristiche, come il lavoro combinato con la piattaforma MetaTrader e la presenza della signal line calcolata in automatico.

Per costruire il MACD sono necessarie tre medie mobili esponenziali, cioè tre linee.

La prima, quella più veloce, viene calcolata a 12 periodi; quella più lenta a 26 periodi. Queste due vengono sottratte fra loro per calcolarne la differenza che sarà rappresentata graficamente da una sola linea.

Per generare segnali è stata introdotta la terza linea, di solito a 9 periodi.

Quindi si hanno due linee:

  • MACD = EMA12 – EMA26 (dove EMA sta per media mobile esponenziale);
  • Signal Line = EMA9[MACD] (ovvero una media mobile esponenziale della linea di MACD).

Il MACD è utile poiché permette di individuare differenti tipi di segnali. Il più importante è quello generato dall’incrocio della linea MACD con la Signal Line.

Altre guide e consigli sul trading binario

Le 10 criptovalute che hanno guadagnato di più nel 2017 L’anno scorso è stato un anno caratterizzato dal fenomeno delle criptovalute. A dire il vero le criptovalute esistono già da un decennio circa. Nel 2017 tuttavia abbiamo tutti letto o ascoltato annunci sensazionali sull’impennata vertiginosa del valore delle criptovalute. Il dibattito si è scatenato in merito all’affidabilità di questa nuova for...
Investire in borsa: boom quotazioni criptovalute Il mondo della borsa ha sempre affascinato chiunque, compresi coloro che della Borsa capiscono poco o niente. Un tempo investire in Borsa era un lusso per pochi, uno spazio dedicato a ben pochi eletti. Internet, ancora una volta, ha stravolto ogni cosa. Ha stravolto il significato stesso di fare trading, di guadagnare soldi online e di investire d...
La Borsa italiana e internazionale I titoli di borsa italiani e internazionali vengono scambiati all’interno del mercato azionario, che si divide in mercato: primario, per le azioni di nuove emissione; secondario, per le azioni già circolanti. I titoli e gli indici di Borsa italiani e internazionali vengono scambiati all’interno delle Borse di tutto il mondo, è situat...
Il trading binario in Italia: tendenza e attività delle migliori piattaforme italiane. Le operazioni di trading binario in Italia sono state oggetto di molto interesse per le loro caratteristiche possibilità di alti guadagni. Il trading binario è una forma di investimento su strumenti finanziari derivati. Visto il rischio delle operazioni, si tratta di un settore altamente regolamentato dalla Consob, un ente regolamentatore nel se...
Derivati Finanziari Derivati Finanziari: cosa sono Con il termine derivati finanziari si intende un contratto che esegue prestazioni monetarie in base all’andamento del prezzo di un’attività sottostante finanziaria di qualsiasi tipologia. E' strettamente legato al concetto, espresso dal termine inglese commodity derivatives, che fa riferimento ad attività sottosta...
PIL: cos’è e perché è importante nel trading online? Spesso si parla di PIL, anche per l'importanza che tale dato ha per l'economia di uno Stato. In effetti si tratta di un indicatore molto importante per capire lo stato di salute economica di un Paese e che, come tale, può fornire indicazioni anche per un settore come il trading online. Proprio per questo motivo in prossimità dell'uscita dei dati...