I vantaggi dei broker regolamentati: quali sono e perché sceglierli

Broker regolamenti Cysec, Consob e altri: le ragioni di una direttiva

I vantaggi dei broker regolamentati: quale partner scegliere. Il panorama dei broker è molto eterogeneo, quindi che esistano le classiche mele marce è fisiologico. Il problema è che molto spesso la loro presenza viene strumentalizzata per calunniare l’intero mondo delle opzioni binarie.

Un’azione che non ha nessun fondamento logico, dal momento che i trader hanno a disposizione mezzi per discernere tra il buono e il cattivo. Nella fattispecie, una prima verifica riguarda i broker regolamentati.

È il possesso di una regolare licenza, infatti, a determinare una prima linea di separazione tra i broker onesti e quelli disonesti.

Il merito va alla direttiva MIFID, che è stata la prima a imporre la necessità della licenza anche per i broker delle opzioni binarie. Sia chiaro, molte realtà operano senza licenza alcuna, ma finché non vengono scoperti riescono a mietere vittime. Come minimo, la direttiva ha avuto il merito di sancire un principio: anche le opzioni binarie, proprio grazie alla licenza, sono sicure.

Come fare a verificare il possesso di una licenza? In genere, chi ce l’ha la mette in bella mostra sul proprio sito, che in questo senso funge da vetrina. Non è affatto difficile individuarla. E’ bene, in ogni caso, procedere con una controverifica e spulciare la lista dei broker regolamentati dall’ente.

I vantaggi dei broker regolamentati: quali sono gli enti più affidabili? In genere, si tende a dare molto credito alla Cysec, cipriota dalla grande vocazione internazionale, ma vanno bene anche i regolatori nazionali, come la Consob.

Broker non regolamentati vs broker regolamentati

Nella pratica, che differenza c’è tra broker regolamentati e broker non regolamentati? Tale diversità non è solo formale, sebbene l’abito non faccia il monaco nemmeno nel trading binario, e dunque possono operare broker senza licenza ma efficienti e onesti (il consiglio comunque è di non fidarsi).

La verità è che i broker con regolare licenze sono costretti per legge a compiere determinate attività, ciascuna delle quali va a esclusivo vantaggio dei clienti.

Nello specifico, devono garantire la sicurezza dei depositi, imponendo una separazione anche formale tra i conti della società e quelli degli investitori. Devono istituire un fondo speciale “di rimborso”, nel caso in cui i clienti venissero danneggiati per colpa dei broker. Devono, inoltre, rispettare alcuni parametri di solidità economica: nessun broker può essere in rosso, in modo da riuscire a pagare i clienti in ogni momento.

I vantaggi dei broker regolamentati: gli altri pro. Più in generale, i broker devono perseguire valori come la professionalità, la trasparenza e la precisione, e ovviamente aborrire qualsiasi attività illecita. E’ poco? Può darsi, ma rappresenta una base per scegliere con cognizione di causa il broker a cui affidarsi, senza cadere – per esempio – nel tranello della pubblicità.

Altre guide e consigli sul trading binario

Trading online: efficacia delle tecniche di investimento e autopzioni binarie Tecnicamente, con il termine di trading online si intende la compravendita di strumenti finanziari tramite l'utilizzo della rete internet. Si cerca di far fruttare i propri risparmi utilizzando obbligazioni, azioni, features e titoli di stato. Ovviamente il fine ultimo è quello di comprare ciascuno dei suddetti parametri al prezzo più basso possibi...
Broker con deposito da 50 euro: quali sono, convengono davvero? Deposito minimo: perché è importante Scegliere un broker, soprattutto se si è alle prime armi, non è semplice. Sono molti i fattori che vanno presi in considerazione. Tra questi spicca sicuramente il deposito minimo. La questione ruota attorno alla necessità di rivolgersi o meno a quei broker che offrono cifre molto basse. La verità è che non semp...
I broker binari sono market maker: cosa vuol dire? Market maker o Ecn? Delle due l’una I broker delle opzioni binarie afferiscono tutti alla categoria dei market maker. È un termine all’apparenza ambiguo ma che rivela la natura dell’intermediazione. I broker binari sono market maker, questa è una verità. Ma cosa vuol dire esattamente? Quali sono le conseguenze per i trader? Anche perché le dinamic...
Avatrade: broker dinamico adatto a neofiti ed esperti Cosa offre ava trade: tutti i servizi Fondata nel 2006 Avatrade offre ai suoi iscritti una vasta gamma di servizi. Ideale sia per i trader esperti che per i neofiti Avatrade mette a disposizione strumenti professionali, in grado di soddisfare le esigenze dei professionisti, ma anche ottimi corsi per imparare ad operare nel trading online. Il broker...
Broker con deposito basso: la questione del deposito minimo Deposito minimo: cos’è Conviene scegliere un broker con deposito basso? Il deposito minimo è la cifra che il trader deve versare per poter creare un account presso un broker e iniziare a tradare. E’ il capitale di riserva, dal quale l’investitore attinge per ordinare i suoi trade. E’ uno dei tanti criteri che vengono utilizzati per scegliere un br...
I migliori broker opzioni binarie: la lista di Mercati24 Broker opzioni binarie: i migliori Una delle scelte più importanti che è chiamato a compiere il trader riguarda i broker. Senza un buon intermediario, è impossibile tradare con efficacia. E’ una questione di prestazioni, ovviamente, ma anche e soprattutto di costi: c’è chi non rema dalla parte del trader e tende a privarlo di parte del profitto. ...